Teledenuncio.it

di Alessandro Migliaccio


Latina tra agguati e criminalità


Articolo del: 27-01-2010


Non è bastata la conferenza stampa indetta dal Questore di Latina sulla situazione del capoluogo pontino che è stata immediatamente smentita.

Una Città che, con il SUO circondario, è stata elevata all’interesse nazionale per le forti infiltrazioni affaristiche malavitose dichiarate da più organismi e dalla criminalità che ha dato il chiaro segnale della sua presenza in quel territorio.

Il Sindacato Polizia Nuova contesta la gestione dell’ordine e della Sicurezza Pubblica in quella zona che, oggi, soffre di gravissime e pesantissime incidenze da parte della criminalità organizzata.

Cosa sta accadendo a Latina?

Cosa sta facendo il Questore per contrastare questo fenomeno malavitoso che è riuscito a penetrare nel tessuto di quella realtà in modo pesante e pregnante?

Per adesso è andata bene e la prossima volta chi sarà la vittima innocente che, passando per strada, sarà colpita e ferita dalla mano dei killer della malavita organizzata?

Il Sindacato Polizia Nuova contesta la gestione della sicurezza di quella Città e della sua provincia che sembra più dettata dalle parole e dalle conferenze stampa che dai fatti.

Il risultato? Come le peggiori realtà, la Città di Latina vede i morti ammazzati e il cittadino in pericolo per una pallottola vagante!!!

In mancanza di quelle iniziative concrete tese alla salvaguardia dei cittadini e della Città tali da non permettere più che questi gravissimi e pericolosissimi episodi abbiano a ripetersi, il Sindacato Polizia Nuova protesterà per gridare e far sentire la sua voce sull’attuale andamento e la gestione della sicurezza dei cittadini.



Vomero: A quando la nuova pianta in piazza Vanvitelli?


Articolo del: 15-07-2009


" Quando verrà piantata la nuova essenza che dovrà sostituire la palma in piazza Vanvitelli? “. E’ la domanda che pone Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione, al sindaco e all’assessore all’ambiente del Comune di Napoli,  a nome di tanti vomeresi, compresi quelli che hanno partecipato al sondaggio indetto sul sito web del Comune di Napoli e quelli, quasi 600 che su Facebook hanno chiesto di ripiantare una nuova palma al posto di quella morta, adottando gli opportuni accorgimenti per salvaguardarla dall’attacco del parassita, che sembra sia stato introdotto attraverso l’importazione di piante esotiche da alcuni paesi asiatici ed africani (http://www.facebook.com/group.php?gid=269024628412 )
“ Oramai è passato quasi un mese da quando la vecchia palma, oramai morta dopo l’attacco dell’oramai famigerato punteruolo rosso  è stata tagliata, restando in evidenza solo un moncherino che sporge dall’aiuola  – ricorda Capodanno -. La piazza da allora è spoglia e si avverte ogni giorno di più la mancanza, con nostalgia, di quello che è stato per oltre un secolo uno dei simboli, insieme allo storico orologio di recente restaurato, del quartiere collinare “.
“ Così come altrettanto spoglia appare un'altra piazza del Vomero, piazza degli Artisti – prosegue Capodanno  -. Anche in questo caso le sei palme presenti sino a qualche mese addietro sono state da tempo abbattute e si aspetta il nuovo arredo urbano ( foto allegata ) “.
Capodanno chiede che l’amministrazione comunale ponga fine alle attese dei cittadini e provveda in tempi brevi alla sostituzione delle palme morte, a partire proprio da quella di piazza Vanvitelli.



Solidarietà 


Articolo del: 07-12-2008


E' davvero una vergogna Alessandro che un uomo di giustizia compia un gesto così basso. Hai fatto bene e se ha reagito in tal modo è perchè la verità gli ha fatto male.La mia più viva e sentita solidarietà al giornalista Alessandro Migliaccio per il grave episodio denunciato. Cordiali saluti.  Gennaro Capodanno



Cerca nel sito

Le vostre Segnalazioni

Clicca sulla mappa la regione di cui ti interessa leggere le segnalazioni degli utenti.

Puoi seguirci anche su: